Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2009

Lavagna Nera

Nasce la Rete italiana per la buona educazione

Lavagna Nera

di Angelo Pagliaro

20/02/2009

Mentre in Italia si discute della riforma Gelmini ed i sindacati stanno organizzando durissime azioni di lotta, grazie ad un gruppo di operatori scolastici tra cui Francesco Codello, dirigente scolastico, autore tra l’altro di due preziose opere: “La buona educazione” (Franco Angeli, Milano, 2005) e “Vaso, creta o fiore? Né riempire, né plasmare ma educare” ( La Baronata, Lugano, 2005) che hanno trascorso molto del loro tempo andando in giro per il mondo ovunque vi fossero delle realtà che sperimentano la pedagogia libera, è nata, anche in Italia la rete per l’educazione libertaria. Insegnanti, dirigenti scolastici, educatori con percorsi formativi e professionali differenti, si incontrano con lo scopo fondamentale di favorire la conoscenza, la riflessione e la diffusione dei contenuti e delle esperienze di educazione antiautoritaria e libertaria attraverso azioni e iniziative concrete. La rete ha in programma l’organizzazione di convegni, incontri, seminari, conferenze, sui temi dell’educazione libertaria. Sul sito web in allestimento già si può accedere ad una nutrita bibliografia (Godwin, Freire, Illich e Ferrer, Trasatti, Borghi, Smith) e ci si può collegare con siti web di scuole e fondazioni nazionali ed internazionali. Tra breve si potranno “scaricare” materiali vari e documenti sulle esperienze in atto in ogni contesto educativo (dalla strada all’Università) che si ispirino a pratiche antiautoritarie.

Molti i servizi previsti per coloro che vogliono avvicinarsi a tali tematiche. Dalla creazione di una significativa filmografia sul tema dell’educazione, alla produzione di documenti di critica e di riflessione sulle forme manifeste e implicite di perpetuazione di relazioni e contenuti autoritari. Sono previste, inoltre, consulenze attive e dialoganti rivolte a insegnanti, educatori, genitori che ne facciano richiesta per perfezionare o iniziare nuove relazioni dialogiche e antiautoritarie. La forma privilegiata è la collaborazione con altre associazioni che si occupino esplicitamente dei diritti dell’infanzia e pongano a fondamento la centralità del bambino nel contesto educativo. Qualora la rete dovesse espandersi e concretizzarsi in tutto il territorio nazionale si potranno organizzare viaggi e soggiorni per ragazzi e insegnanti in contesti scolastici e educativi di impronta libertaria. Già nel 1897 il romanziere russo Tolstoj scriveva all’editore del periodico libertario francese “Les Temps Nouveaux”, Jean Grave, una lettera in cui riaffermava il proprio credo nell’importanza di un’educazione libera: “Ho iniziato la mia attività, scriveva il grande pensatore, in campo sociale partendo dalla scuola e dall’insegnamento e dopo quarant’anni sono ancora più convinto che solo attraverso l’educazione, l’educazione libera, possiamo riuscire a liberarci da questo orribile stato di cose e a sostituirlo con un’organizzazione razionale”. Il primo appuntamento della Rete italiana è fissato per giorno 8 marzo 2009 a Verona, presso Villa Buri. Per coloro che vorranno partecipare è prevista una serie di sevizi di accoglienza tra cui il pernottamento ed il pranzo a prezzi popolari.


Per maggiori informazioni:
KISKANU SCUOLA ETICA
Scuola Sperimentale Primaria e Secondaria di Primo Grado
LINK: Blog: kiskanu.
wordpress.com – e-mail: kiskanuscuola@gmail.com

NON SCUOLA DELLE ALBE (teatro delle Albe di Ravenna)
TIPOLOGIA: laboratorio teatrale
LINK: www.teatrodellealbe.com

Rete educazione libertaria
www.educazionelibertaria.org/

Annunci

Read Full Post »